“Non è qui, è risorto!”

Leggi tutto: “Non è qui, è risorto!”

21 aprile 2019

Pasqua del Signore
Lc 24,1-12
di ENZO BIANCHI 

“Perché cercate tra i morti colui che è il Vivente? Non è qui, è risorto!”. Il Signore Gesù non va cercato tra i morti perché lui è il Vivente che va cercato presso il Dio vivente, suo Padre! Ecco l’annuncio pasquale per eccellenza, la confessione della fede cristiana: Gesù è stato risuscitato da morte dal Padre nella potenza dello Spirito santo e ora vive per sempre.

Continua la lettura

Tentazione e perdono

Leggi tutto: Tentazione e perdono

14 aprile 2019

Domenica delle Palme
Lc 22,14-23,56
di ENZO BIANCHI 

Per Luca la passione è l’ora dell’estrema tentazione satanica che assale Gesù, assale i discepoli e quindi anche la chiesa. Gesù sa vincerla con la preghiera, mentre lo stesso non può dirsi di Pietro e degli altri Undici, della chiesa… In questo vangelo vi è un accento particolare posto sul perdono che Gesù sa dare anche in quest’ora, l’ora dei suoi nemici, l’ora che egli stesso definisce come quella delle tenebre. Guardando a Gesù crocifisso, l’unica autentica contemplazione cristiana, si può passare dalla contemplazione al pentimento e alla conversione, che è sempre un ritorno sulle sue tracce.

Continua la lettura

Nessuna condanna, solo misericordia

Leggi tutto: Nessuna condanna, solo misericordia

7 aprile 2019

V domenica di Quaresima
Gv 8,1-11
di ENZO BIANCHI 

Chiamato a scegliere tra il castigo per l’infrazione della Legge e la misericordia, Gesù sceglie la misericordia senza contraddire la Legge. Quest’ultima è essenziale quale rivelazione della vocazione umana che Dio ci rivolge; ma una volta che il peccato ha infranto la Legge, a Dio resta solo la misericordia, ci insegna Gesù. Nessuna condanna, solo misericordia!

Continua la lettura

L’amore frustrato del Padre

Leggi tutto: L’amore frustrato del Padre

31 marzo 2019

IV domenica di Quaresima
Lc 15,1-3.11-32
di ENZO BIANCHI 

Questa è davvero la parabola dell’amore frustrato di quel padre che ha amato fino alla fine, totalmente, gratuitamente, e che invece è apparso un padre-padrone in virtù delle proiezioni che entrambi i figli hanno fatto su di lui. Per il fratello maggiore resta il compito di non dire più al padre: “questo tuo figlio”, bensì: “questo mio fratello”. È un compito che ci attende tutti, ogni giorno. Dio, il Padre, resta fuori dalla festa, accanto a ciascuno di noi, e ci prega: “Di’ che l’uomo è tuo fratello, e allora potremo entrare e fare festa insieme”.

Continua la lettura

“Lascia il fico per un altro anno!”

Leggi tutto: “Lascia il fico per un altro anno!”

24 marzo 2019

III domenica di Quaresima
Lc 13,1-9
di ENZO BIANCHI 

Gesù, il Figlio di Dio venuto nella vigna, si è fatto vignaiolo tra gli altri vignaioli, ha amato veramente la vigna e se n’è preso cura, innalzando per lei intercessioni in ogni situazione, ponendosi tra la vigna e il Dio vivente, facendo un passo, compromettendo se stesso nella cura della vigna, aumentando il suo lavoro e la sua fatica per amore della vigna, facendo tutto il possibile perché dia frutto e viva. È stando in mezzo alla vigna, che dice a Dio: “Lasciala, lasciala ancora, attendi i suoi frutti; io, intanto, me ne assumo la cura, che è responsabilità!”. Così la vigna-Israele e la vigna-chiesa sono conservate anche quando non danno i frutti sperati da Dio, perché Gesù il Messia è il vignaiolo in mezzo a loro, è il loro sposo e sa attendere con quell’attesa che è la pazienza di Cristo.

Continua la lettura