La preghiera secondo Gesù

Leggi tutto: La preghiera secondo Gesù

28 luglio 2019

Lc 11,1-13
XVII DOMENICA DEL TEMPO ORDINARIO

di ENZO BIANCHI 

Gesù insegna che sempre Dio ci dà lo Spirito santo, se glielo chiediamo nella preghiera, e lo Spirito che scende nella nostra mente e nel nostro cuore, lui che si unisce al nostro spirito, è la risposta di Dio. Lo Spirito, a sua volta, ci insegna ad amare e ad accettare di essere amati dagli altri, sempre e in ogni situazione. Questo è l’esaudimento vero e autentico, questo è ciò di cui abbiamo veramente bisogno!

Continua la lettura

La porzione buona

Leggi tutto: La porzione buona

21 luglio 2019

Lc 10,38-42
XVI DOMENICA DEL TEMPO ORDINARIO

di ENZO BIANCHI 

Grande è la novità di questa pagina: una donna si fa discepola di Gesù, e questa è “la porzione” di Maria che ascolta, la porzione buona che non le sarà mai tolta, perché “sua porzione è il Signore” (cf. Sal 16,5). Le donne non sono solo chiamate, come tutti i discepoli, al servizio, alla diakonía, ma innanzitutto all’ascolto: l’opposizione tra Marta e Maria rivelata da Gesù non è un’opposizione tra attività e contemplazione, ma tra non ascolto e ascolto del Signore.

Continua la lettura

Fare misericordia

Leggi tutto: Fare misericordia

14 luglio 2019

Lc 10,25-37
XV DOMENICA DEL TEMPO ORDINARIO

di ENZO BIANCHI 

Ci sono persone ritenute impure, non ortodosse nella fede, disprezzate, che sanno “fare misericordia”, sanno praticare un amore intelligente verso il prossimo. Non si devono appellare né alla Legge di Dio, né alla loro fede, né alla loro tradizione, ma semplicemente, in quanto “umani”, sanno vedere e riconoscere l’altro nel bisogno e dunque mettersi al servizio del suo bene, prendersi cura di lui, fargli il bene necessario. Questo è fare misericordia!

Continua la lettura

La missione rivolta a tutte le genti

Leggi tutto: La missione rivolta a tutte le genti

7 luglio 2019

XIV Domenica del tempo ordinario
Lc 10,1-12.17-20

di ENZO BIANCHI 

Il brano evangelico di questa domenica deve stimolare ognuno di noi e la chiesa nel suo insieme a pregare il Signore perché mandi operai nella sua messe, come e dove lui vuole. Nello stesso tempo, deve ricordarci che, di fronte alle urgenze della missione, prima Gesù e poi la chiesa hanno saputo creare ministeri, trovare forme inedite, chiamare nuovi soggetti a essere “inviati” del regno di Dio.

Continua la lettura